Seleziona una pagina

 Dichiarato patrimonio mondiale dell’umanità, il castello di Schönbrunn è il monumento più visitato dell’Austria. La storia del Palazzo Imperiale, è quella di una grande tenuta di campagna, divenuta riserva di caccia, e poi, tra il 1743 ed il 1763 residenza imperiale con Maria Teresa che l’ampliò dotandolo di arredi di estremo pregio, fino a farla divenire una sontuosa residenza di stile rococò a testimonianza di un’imperatrice che ha portato rinnovato vigore all’economia di un Paese.

Il complesso è formato dal castello e dal parco,  opera d’arte totale del barocco che fu nei secoli di proprietà degli Asburgo, si presenta  oggi quasi integralmente nel suo aspetto storico originale. Nel giardino si trovano diversi punti d’interesse come la Gloriette, il parterre che glorificava la magnificenza degli Asburgo, le finte rovine romane, la fontana dell’obelisco, la voliera e la serra delle palme. Diverse sono le attrattive per i più piccoli: il Labirinto,  il Dedalo e il Museo destinato ai più piccini. 

Fu Maria Teresa stessa che scelse l’arredamento delle 1440 stanze, oggi sono aperte al pubblico 40 stanze. Le sale rispecchiano le personalità dei vari imperatori che le hanno abitate. Tra le sale più famose: la Spiegelsaal (Sala degli specchi) dove Mozart si esibì all’età di sei anni davanti all’imperatrice Maria Teresa e la Zeremoniensaal (Sala delle cerimonie), teatro di molti matrimoni e battesimi imperiali. Dal Cortile d’onore si accede alla Wagenburg, la collezione di carrozze degli Asburgo, ma dove si possono ammirare anche le carrozzine dei bambini o le slitte. Oltre al parco e ai saloni.

Il Castello è poi sede di tanti eventi, che animano la vita dei viennesi, grandi e piccini; in questo periodo, per esempio, davanti alla reggia, si tiene un bellissimo mercatino di Natale, per cui prima di partire per Vienna, conviene sempre dare un’occhiata sul sito del Castello di Schönbrunn, e vedere se sono stati pianificati mostre od eventi (anche per i bambini), per il periodo della visita.

 

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.