Seleziona una pagina

Il capodanno a Cracovia si rileva una delle soluzioni più gettonate per poter trascorrere un ultimo dell’anno in grande stile.

Capodanno a Cracovia: festeggiare il domòwka

In particolare, il momento clou è il domòwka, un cenone alcolico, che prevede buffet, birra, vodka e balli e canti, il tutto in famiglia. In tavola non mancano ovviamente il Bigos, un piatto a base di spezie, carne e crauti, i Pierogi, i panzerotti serviti sia dolci che salati, e i dolci. Da assaggiare sicuramente il Sermik, la cheesecake polacca che conquista tutti i palati, e la Babka, una torta ricoperta di glassa ma senza ripieno.

Capodanno a Cracovia: festa nei locali

In alternativa, si può festeggiare il capodanno a Cracovia in uno dei bar e ristoranti in centro, che per l’occasione organizzano eventi a tema. Anche le discoteche e i cinema si inventano dei party esclusivi, e per scegliere quello a cui partecipare si ha davvero l’imbarazzo della scelta. Meglio una maratona di film, o il gran ballo in maschera, scatenandosi in pista?

In ogni caso è fondamentale prenotare con largo anticipo, e chi non riesce proprio ad acquistare i biglietti on line, può provare ad arrivare prima davanti al locale, per cercare di contrattare con i buttafuori. Meglio imparare quattro o cinque frasi in polacco, per avere uno sconto.

Capodanno a Cracovia: tutti in piazza

Capodanno a Cracovia- Città by nightIl capodanno a Cracovia, ovviamente, come in tutte le città, si svolge anche nelle principali piazze e via del centro. In particolare, Piazza del Mercato, una della più grandi d’Europa, a partire dalle 20.30, inizia ad affollarsi, mentre sul palco iniziano i concerti gratuiti con le star nazionali. Il calendario completo dell’evento si trova sul sito ufficiale della città, e ovviamente sui social. E quando arriva mezzanotte, tutti pronti per il countdown e il brindisi!

Anche le zone di Nowa Huta e Rynek Podgórski, offrono spettacoli di musica, cabaret, ballo e giochi con il laser, per regalare una serata davvero indimenticabile, nonostante il freddo pungente e la neve.

Clima, questo, che ritroviamo anche ai mercatini di Natale a Vienna, dove, per scaldarsi, i visitatori possono consolarsi con un punch, un vin brulé o una cioccolata calda fumante.

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.